ACSE

Associazione Comboniana

Servizio Emigranti e Profughi

Via Del Buon Consiglio, 19 

00184, Roma

Email: segreteria.acse@gmail.com

tel: 06/6791669

Un gesto di solidarietà
5X1000 ALL’ACSE:
C.F. 96309310587

AVVISO I M P O R T A N T E

 

PER I VOLONTARI E PER COLORO CHE USUFRUISCONO DEI SERVIZI ACSE

Con il Decreto-Legge 21 settembre 2021, n. 127 è diventato obbligatorio,

dal 15 ottobre al 31 dicembre 2021, possedere ed esibire, su richiesta, la certificazione verde Covid-19 (Green Pass).

Questa normativa si applica a tutti coloro che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o di formazione nei luoghi di lavoro pubblici o privati.

QUINDI ANCHE ALL’ACSE.

—————————————————————————————————————–

VACCINAZIONI

Ricordiamo che per i migranti, anche senza tessera sanitaria, è possibile vaccinarsi gratuitamente presso i seguenti centri vaccinali.

 

  • HUB VACCINALE SANT’EGIDIO

Prenotazioni su www.gentedipace.it o di persona

Piazza Santa Maria in Trastevere, 23 – Tel: 06.4292929

Ogni giovedì dalle 15:00 alle 19:00

Ogni domenica dalle 10:00 alle 12:00

 

OPPURE

Prenotazione appuntamento presso:

Mensa di via Dandolo, 10 (ZONA TRASTEVERE)

Mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 16.30 alle ore 19.00

 

  • AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI- ADDOLORATA

 Andare di persona

 Via Merulana, 143

Dal lunedì al giovedì dalle ore 14.00 alle 20.00

(ultimo accesso alle 19.00)

Dal venerdì alla domenica dalle ore 08.00 alle ore 14.00

(ultimo accesso alle ore 13.00)

 

I MIGRANTI CHE USUFRUISCONO DEI SERVIZI ACSE SONO CALDAMENTE PREGATI DI VACCINARSI A TUTELA DELLA LORO SALUTE, DI QUELLA DI COLORO CHE RENDONO I SERVIZI E DI QUELLA DELLE PERSONE CHE INCONTRANO.

VACCINARSI E’ UN OBBLIGO MORALE DI RESPONSABILITA’ E  SOLIDARIETA’.

 GRAZIE!

ATTENZIONE

 

 Ricordiamo che c’è il bando per essere accettati nel Servizio Civile a partire da questo nuovo anno. Il bando di iscrizione termina il 26 gennaio.

Il Servizio Civile è un’ottima iniziativa!

 

Grazie della collaborazione

 

A tutti gli utenti è richiesto di osservare le indicazioni 

 per garantire la sicurezza sanitaria

Un gesto di solidarietà

Dona il tuo 5x 1000 all’Acse. Diventerà un aiuto ai migranti che utilizzeranno i servizi dell’ambulatorio odontoiatrico, i corsi di italiano, inglese e informatica e potranno avere i viveri per le loro famiglie.

Il nostro Codice fiscale  96309310587

 

L’Acse ha aperto un nuovo conto  presso la BANCA ETICA (filiale di Roma).

Il nuovo IBAN IT 46 Y05018 03200 0000 1694 4191.

Buoni spesa, moduli per richiesta presso edicole convenzionate

Per supportare i cittadini nella richiesta del buono spesa per l’acquisto dei generi alimentari di prima necessità, Roma Capitale ha stretto un accordo con circa 100 edicole sul territorio capitolino in cui sarà possibile ritirare e consegnare i moduli per ottenere i ticket.

 

Chi non è in possesso di strumenti tecnologici o capacità informatiche può quindi rivolgersi alle edicole convenzionate di zona.

Qui nel X Municipio hanno aderito le edicole seguenti:

VIA DELLE CANARIE 15                       h. 5.30/13.30 – 15.30/19
VIA CARLO DEL GRECO                      h. 6.30/13.00 -15.00/18.30
VIALE VASCO DE GAMA 49                  h. 06.00/13.00
VIA DEGLI ALDROBRANDINI 3D            h.5.30/13.00 – 16.00/18.30
Per maggiori dettagli questo il link di riferimento:
Sperando non vi debbano servire, ma nel caso conosceste qualche famiglia bisognosa,
potrete dare loro le indicazioni necessarie.

In questo periodo di pandemia abbiamo bisogno della tua solidarietà per garantire i servizi che l’Acse svolge a favore dei migranti. Basta poco se dato da molti. Vedi nel Sito i nostri Servizi. Grazie.

IBAN BANCA ETICA: IT 46 Y 05018 03200 0000 1694 4191

IBAN CREDIT AGRICOLE: IT 35 B 06230 03242 0000 3002 1587

VERSAMENTO POSTALE conto Corrente Postale n. 65180002 intestato a A.C.S.E. – Associazione Comboniana Servizio Emigranti e Profughi Onlus

Un gesto di solidarietà

Dona il tuo 5x 1000 all’Acse. Diventerà un aiuto ai migranti che utilizzeranno i servizi dell’ambulatorio odontoiatrico, i corsi di italiano, inglese e informatica e potranno avere i viveri per le loro famiglie.

Il nostro Codice fiscale  96309310587

 

 BANCA ETICA (filiale di Roma)  IBAN:   IT 46 Y05018 03200 0000 1694 4191

Una esperienza da non dimenticare, ma da rinnovare.

È il progetto Protect per lo screening testa/collo che ha coinvolto circa 4.000 persone tra operatori, clinici e migranti. Dalle relazioni della prof. Antonella Polimeni. rettrice della Università “La sapienza” e responsabile scientifico del progetto e del dott. Mauro Capocci, medico odontoiatra, ricercatore  e coordinatore del progetto all’ Acse ( Associazione comboniana servizio emigranti e profughi), possiamo presentare gli importanti e notevoli risultati del progetto stesso da poco terminato.

             Il progetto è nato dalla cooperazione del Dipartimento ad Attività Integrata Testa-Collo dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I con il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), il Centro di ricerca cooperazione con l’Eurasia, il Mediterraneo e l’Africa Sub-Sahariana (CEMAS) de “La Sapienza” Università di Roma e l’INAIL, sotto la direzione della prof. Antonella Polimeni, con deliberazione del DG n. 0000839 del 02/10/2018.

Obiettivo del progetto, finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) 2014- 2020 del Ministero degli Interni e co-finanziato dall’Unione Europea, è stato quello di tutelare la salute dei richiedenti e titolari di protezione internazionale in condizione di vulnerabilità. L’esigenza di realizzare il progetto è stata legata al fatto che, se da un lato si evidenziano alti tassi di problematiche del distretto testa-collo tra i migranti e richiedenti asilo, dall’altro il sistema di accoglienza risulta impreparato e i servizi territoriali inadeguati a rispondere con efficienza a tali esigenze. L’obiettivo primario è stato, pertanto, quello di assicurare un contesto di accoglienza e cura di alta qualità grazie a team di operatori specializzati, rafforzando la capacità di enti gestori e ASL del territorio di gestire gli interventi e garantendo sostegno specialistico ai lavoratori nei momenti difficili o di crisi.

Il progetto ha registrato, in tutta la Regione Lazio, l’adesione di circa 56 fra centri di accoglienza e associazioni/organizzazioni che si occupano di immigrazione, sia dal punto di vista dell’ospitalità, sia da quello relativo al loro inserimento nella società e che si sono dimostrate altamente interessate agli obiettivi, data la frequenza molto elevata di patologie testa-collo (in particolar modo odontoiatriche) in questi pazienti.

Nell’ambito del progetto “PROTECT”, terminato di fatto alla fine di ottobre 2021, sono stati sottoposti a screening specialistico 3023 pazienti, di cui 2058 di sesso maschile (68,2%) e 965 di sesso femminile (31,8%). L’età media rilevata è stata di 31 anni. Lo Stato più rappresentato è stato la Nigeria (307 migranti, seguito da Bangladesh (227), Pakistan (165), Somalia, Mali, Senegal, ecc. Tutti i pazienti hanno completato le 4 visite specialistiche ( occhi, orecchi, naso, gola), per un totale di 12.092 visite specialistiche  effettuate.  

Gli screening si sono svolti sia presso i locali dei centri di accoglienza, sia presso i locali del Policlinico Umberto I, sia utilizzando un mezzo mobile adibito appositamente per le visite. La registrazione delle patologie riscontrate è stata effettuata tramite un’apposita cartella di screening con dei codici rosso o giallo a seconda della gravità della patologia stessa. Le 56 associazioni e organizzazioni hanno risposto con entusiasmo, anche se con diversi risultati, nella realizzazione del progetto. Alcuni dati. All’Acse (associazione comboniana servizio emigranti e profughi) per quasi 2 anni, ogni due giovedì al mese con 25/ 30 migranti alla volta, dei 3023 migranti totali, ne sono stati visitati gratuitamente, ben 960. In altre associazioni: 233 al Medihospes Staderini, 206 a S. Egidio, 185 al Mondo Migliore, 100 al Cas S. Vito romano, ecc.

             Gli operatori sanitari che hanno collaborato alla realizzazione del progetto sono stati formati attraverso seminari appositi sui temi dell’immigrazione e sulle principali patologie testa-collo.

             All’Acse, con il coordinamento del dott. Mauro Capocci, sono intervenuti ben 9 odontoiatri, 4 otorinolaringoiatri, 6 oculisti. Questo il commento del dott. Capocci:” Le persone che ne hanno usufruito non solo hanno potuto accedere a servizi di prevenzione primaria ma, da quanto ho potuto constatare personalmente, si sono sentiti ben accolti pur in un posto lontano da casa loro.

Credo che nel mondo reale, il concetto di integrazione parta proprio da gesti come questi, dove si può tornare ad intravedere la speranza e si può provare a lasciarsi alle spalle un passato difficile, spesso segnato dalla guerra e dalla fame, per poter costruire un presente e un futuro migliore.

 

              Può essere utile leggere alcuni dati risultati dalle analisi dei diversi settori.

Screening odontostomatologico.

Il 17,4% dei soggetti ha riportato in anamnesi patologica pregressi traumi dentali, l’1,2% ha mostrato in visita la presenza di neoformazioni del cavo orale, mentre il 48,2% ha presentato sintomatologia dolorifica di origine dentale. Dallo screening odontostomatologico è emerso, inoltre, che il 32,4% dei soggetti visitati aveva abitudini di igiene orale inadeguate, il 64,8% lavava i denti almeno due volte al giorno ed il 36,2% assumeva una dieta ricca di zuccheri. Soltanto il 26,7% di essi aveva effettuato un controllo odontoiatrico nell’ultimo anno, mentre il 30% ha dichiarato un alto DMFT materno.

 

Screening oftalmologico

Il 50,4% non aveva mai eseguito una visita oculistica, mentre una percentuale dell’8,3% non lo sapeva riferire con certezza. Il 9,5% ha riferito di avere familiarità per patologie oculari, mentre il 74,3% dei soggetti non ha segnalato la presenza di problemi oftalmologici in famiglia e il 16,2% non ha saputo dare risposta al riguardo. Sul totale dei pazienti, 154 (5,2%) ricordavano certamente di aver subito traumi oculari in passato. 2533 persone (85,7%) non riferivano traumi di interesse oculare e 269 (9.1%) non ne erano a conoscenza dell’accaduto. La presenza della percezione luminosa si è riscontrata nel 99,6% dei casi nell’occhio destro e nel 99,2% nell’occhio sinistro. La percentuale valida del riflesso fotomotore riguarda il 99,7% per l’occhio destro e il 99,5% per l’occhio sinistro.

 

Screening otorinolaringoiatrico 

Del totale di 3023 individui sottoposti a screening otorinolaringoiatrico, in anamnesi, 145 individui (4,9% del totale degli individui screenati) riferivano familiarità per sordità, 196 individui (6,5%) riferivano difficoltà uditive monolaterali e 110 (3,6%) difficoltà uditive bilaterali. 157 individui (5,2%) riferivano di essere stati esposti nella loro vita quotidiana e/o lavorativa pregressa a rumori molto intensi, dato che rappresenta un importante fattore di rischio per lo sviluppo di ipoacusia mono o bilaterale. 110 individui (3,7%) riferivano pregressi traumi in regione auricolare, 149 individui (5,0%) pregressi traumi del naso e 26 (0,9%) pregressi traumi della laringe e/o del collo.

L’esame clinico ha evidenziato in 2804 individui (93,8%) pervietà del condotto uditivo esterno mentre in 309 individui (10,4%) sono state riscontrate secrezioni muco-purulente nel condotto uditivo esterno. In 2900 individui (97,9%) è stata evidenziata integrità della membrana timpanica.  L’esame ispettivo esterno del naso e la rinoscopia anteriore hanno evidenziato in 2877 individui (96,4%) una normale morfologia della piramide nasale, in 763 individui (25,5%) deviazione del setto nasale mentre in 2823 (94,9%) integrità del setto nasale. L’orofaringoscopia ha mostrato ipertrofia delle tonsille palatine in 159 individui (5,4%). 7 individui (0,2%) presentavano malformazione del padiglione auricolare, 5 individui (0,2%) presentavano malformazioni del condotto uditivo esterno.

 

Infine un giudizio complessivo della prof. Antonella Polimeni, responsabile scientifico del progetto. “Dal punto di vista socio-sanitario, la creazione di un percorso sanitario privilegiato ha sicuramente provocato, nello specifico, un miglioramento della qualità della vita di questi pazienti dopo la risoluzione dei disagi, spesso legati a sintomatologie dolorose acute di natura infiammatoria/infettiva, se non a problematiche più gravi intercettate precocemente (es. neoplasie). Inoltre, la formazione degli operatori (sanitari e non) dei centri di accoglienza ha senza dubbio assicurato una migliore “scrematura” delle situazioni cliniche riscontrate nelle strutture di ospitalità, dal momento che, nei limiti della necessità una formazione ultra specialistica, gli stessi operatori hanno comunque iniziato ad essere dotati di un’alfabetizzazione sanitaria più ricca in ambito testa-collo. La formazione ha riguardato 707 operatori sanitari, attraverso la realizzazione di seminari accreditati ECM sia in presenza sia in modalità webinar. In conclusione, possiamo affermare che PROTECT è stato un progetto innovativo e di basilare importanza per i beneficiari del progetto, avendo avuto la capacità di coinvolgere, tra operatori dei centri, pazienti e clinici, circa 4000 persone che, nel progetto, hanno trovato un punto di riferimento prima impensabile. La conoscenza, prevenzione e gestione di patologie testa-collo spesso dolorose e invalidanti in pazienti che, per la loro condizione di migranti, sono troppo spesso trascurati, ha permesso di ottenere vantaggi con notevoli impatti sociali, culturali ed economici.

Per noi, è stata una magnifica esperienza di vita, che ha permesso di confrontarci con realtà che passano spesso sotto traccia fino a diventare invisibili, ma che, una volta emerse e conosciute, ci hanno sensibilizzato e spinto ad ottenere i risultati sopra descritti che, seppur soddisfacenti, possono e devono essere considerati un punto di partenza e non di arrivo”.

 

Noi soci e volontari dell’Acse, mentre ringraziamo per questa iniziativa tanto benefica, ci auguriamo che possa essere ripetuta, visti i notevoli vantaggi per i migranti.

 

  1. Venanzio Milani, presidente dell’Acse.

Sei il visitatore n°

hit counter
I LIBRI  SONO UOMINI E DONNE VIVENTI

I LIBRI SONO UOMINI E DONNE VIVENTI

Ho vissuto una bella esperienza con i ragazzi/e del Liceo Farnesina a Roma. Attraverso l’insegnante di religione, Mara Muratori, sono stata contattata per vivere una esperienza nuova e significativa: “The Human Library” – “La biblioteca dei libri viventi”. Il liceo lo...

Roma è una città meravigliosa

Roma è una città meravigliosa

che non finisce di incantare, ma per chi ci vive è anche una città faticosa, purtroppo non sempre dignitosa per i cittadini e per gli ospiti, una città che a volte scarta", ha aggiunto il pontefice. "Stiamo attenti: una città accogliente e fraterna non si riconosce...

Resta informato

FIDES

LE MONDE

  • Migrantes e Caritas Calabria: lunedì visita alla tendopoli di San Ferdinando con il vescovo Schillaci
    by Raffaele Iaria on 21 Gennaio 2022 at 10:18

    21 Gennaio 2022 – San Ferdinando – Lunedì 24 gennaio alle ore 10 una delegazione della Caritas e della Migrantes Regionale visterà la tendopoli di San Ferdinando a Rosarno per esprimere solidarietà a chi vive in quell’area, specie dopo l’incendio dei giorni scorsi. Una visita – spiega una nota – che “non vuole essere mera The post Migrantes e Caritas Calabria: lunedì visita alla tendopoli di San Ferdinando con il vescovo Schillaci appeared first on Migrantes Online.

  • Consiglio d’Europa: in aula migrazioni e asilo
    by Raffaele Iaria on 21 Gennaio 2022 at 9:14

    21 Gennaio 2022 – Strasburgo – Il patto dell’Ue su migrazione e asilo visti dal punto di vista dei diritti umani, i cambiamenti climatici, le sparizioni forzate sul territorio del Consiglio d’Europa e il funzionamento delle istituzioni democratiche in Armenia sono tra i temi che figurano nell’ordine del giorno della sessione invernale dell’Assemblea parlamentare del The post Consiglio d’Europa: in aula migrazioni e asilo appeared first on Migrantes Online.

  • SIRIA: accolti dalla diocesi di Siena padre e figlio con tutta la famiglia
    by Raffaele Iaria on 21 Gennaio 2022 at 8:06

    21 Gennaio 2022 – Siena – Munzir e Mustafa, padre e figlio siriani senza arti a causa della guerra e protagonisti dello scatto “Hardship of Life”, che ha fatto il giro del mondo diventando immagine simbolo del dramma siriano, saranno accolti dalla diocesi di Siena-Colle di Val D’Elsa-Montalcino guidata dal card. Paolo Lojudice, membro della The post SIRIA: accolti dalla diocesi di Siena padre e figlio con tutta la famiglia appeared first on Migrantes Online.

  • Vangelo Migrante: III Domenica del Tempo Ordinario (Vangelo Lc 1,1-4; 4,14-21)
    by Raffaele Iaria on 20 Gennaio 2022 at 15:45

    20 Gennaio 2022 – Con la Lettera apostolica ‘Aperuit illis’ (2019), Papa Francesco stabilisce che la III Domenica del Tempo ordinario sia dedicata alla celebrazione, riflessione e divulgazione della Parola di Dio. La Parola di Dio è ordinariamente al centro della vita della comunità. Dall’ascolto nasce l’appartenenza a Dio; ma a volte si ha l’impressione The post Vangelo Migrante: III Domenica del Tempo Ordinario (Vangelo Lc 1,1-4; 4,14-21) appeared first on Migrantes Online.

  • Romania: 73mila bambini vivono lontano dai genitori emigrati per lavoro
    by Raffaele Iaria on 20 Gennaio 2022 at 14:14

    20 Gennaio 2022 – Roma – Sono 73.387 i bambini che vivono in Romania lontano da uno o ambedue i genitori, immigrati all’estero per motivi di lavoro. I dati sono stati raccolti dall’Autorità nazionale romena per i bambini e pubblicati dall’agenzia stampa romena Agerpres. Alla fine de 2021, 12.339 bambini avevano entrambi i genitori all’estero The post Romania: 73mila bambini vivono lontano dai genitori emigrati per lavoro appeared first on Migrantes Online.

  • Cei: al via la sessione invernale del Consiglio Permanente
    by Raffaele Iaria on 20 Gennaio 2022 at 13:12

    20 Gennaio 2022 – Roma – Da lunedì 24 a mercoledì 26 gennaio si svolgerà a Roma la sessione invernale del Consiglio Episcopale Permanente della Conferenza Episcopale Italiana. I lavori si apriranno con l’Introduzione del Cardinale Presidente Gualtiero Bassetti e  proseguiranno con la scelta del tema principale dell’Assemblea Generale di maggio e con un approfondimento The post Cei: al via la sessione invernale del Consiglio Permanente appeared first on Migrantes Online.

Foto Gallery
Giubileo 2019
Attività ACSE
Premio Roma Bpa (Clicca per info)

Lo Screening dell’ACSE

Visita alla città

Festa dei Popoli 2019

Mons. Augusto Paolo Lojudice, vescovo di Siena, è stato fatto cardinale da Papa Francesco. Lo ricordiamo con simpatia e gli facciamo tante felicitazioni per il suo nuovo servizio accanto, come ha detto, ad ultimi e poveri. Ha partecipato ad uno dei nostri incontri nelle celebrazioni del 50° anniversario dell’ACSE nella Chiesa di S. Ignazio a Roma. I relatori,  oltre al vescovo, erano P. Milani Venanzio, P. Alex Zanotelli e l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano. Il tema dell’incontro: ACCOGLIENZA CHE RIGENERA.

Ottima la partecipazione della gente.

RINGRAZIAMENTI

 

All’Associazione “Roma Bpa” e al suo presidente dott. Paolo Masini, che da quattro anni organizza il premio “Roma Best Practices Award”, per la macchina da cucire strumento necessario nei corsi di Taglio e Cucito.

 

Alla Fondazione ANDI per le continue donazioni dei dispositivi DPI (mascherine chirurgiche e mascherine Ffp2), indispensabili per il nostro operato nell’aiuto costante di migranti, profughi e richiedenti asilo.

 

Alla Migrantes della CEI (Mons. Giovanni De Robertis) e alla Migrantes Diocesana di Roma (Mons. Pierpaolo Felicolo) per il contributo dato per l’allestimento dell’aula di informatica.

 

Al Cardinal Konrad Krajewski, elemosiniere di Papa Francesco, per i contributi dati per l’ambulatorio dentistico, per il settore alimentare e per i singoli migranti e profughi bisognosi.

Alla Banca Etica, sede in via Palermo, Roma, e al suo direttore il dottor Guido Accardo per il contributo per le spese di gestione dell’ACSE.

Alla Società PERFORMANCE ITALIA e al suo Direttore Risorse Umane Dott. Bilancioni Gianluca per la sensibilità concretamente dimostrata in favore dei più bisognosi, accolti dall’ACSE.

Alla Società LOGISTICA FUTURA e al suo Amministratore Petrucci Claudio per il trasporto gratuito, costantemente garantito, degli alimenti distribuiti ai bisognosi dal Servizio Alimentare dell’ACSE.

Alla comunità parrocchiale di S. Pancrazio (Roma) per  i generosi doni natalizi per i bambini dell’ACSE.

 

Alla cartoleria DIEMME per gli indespensabili contributi alla nostra Associazione.

 

Alla Parrocchia dei Santi Martiri d’Uganda per il materiale sanitario monouso che ha offerto all’ACSE.

 

A Nazzareno Lemma (DONAZIONI AZIENDALI) e Federica Matarazzo (BANCO FARMACEUTICO) per i contributi in materiale medicinale donati.

Progetti

Abbiamo progetti che cercano di rispondere alle molteplici necessità dei migranti che arrivano nel nostro paese:

di tipo culturale, ricreativo, lavorativo. Anche tu puoi collaborare.

“Vorrei che ci fossero più persone ad offrire le loro mani per servire e i loro cuori per amare.

Non importa quanto si dà, ma quanto amore si mette nel dare.” 

Servizio alimentare

Progetto 1

La richiesta di viveri per singoli e famiglie è aumentata. Chiediamo contributi a persone solidali.

Quest’anno abbiamo aiutato 52 studenti universitari migranti con borse di studio di 900,00 euro annuali. Se aiutati, possiamo continuare a dare le borse di studio.

Ogni settimana riusciamo a curare dai 25 ai 30 migranti nell’ambulatorio. La prestazione è gratuita, ma occorrono materiali quali otturatori, disinfettanti, ect. che verranno acquistati. Ci affidiamo alla generosità dei benefattori.

“Urge un cambio di atteggiamento, per superare l’indifferenza e anteporre ai timori un generoso atteggiamento di accoglienza verso coloro che bussano alle nostre porte”

Video Gallery

26 settembre 2021

Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato (GMMR)

Il nostro Staff

P. Venanzio Milani

Presidente

Sr. Maria Rosa Venturelli

Vicepresidente

Gianfranco Caporossi

Segretario

P. Lino Spezia

Coordinatore

Maurizio Pieri

Tesoriere

Sr. Lucia Cacelli

Consigliera

Natali Vorobyova

Consigliera

Indirizzo

Via del BuonConsiglio, 19
00184       Roma

Informativa Privacy

Orari

Lunedì: 9.00-13.00
Martedì: 9.00-13.00
Mercoledì: 9.00-13.00
Giovedì: 9.00-19.00
Venerdì: 9.00-13.00
Sabato: Chiuso
Domenica: Chiuso

Claudio Panzironi

Resp. Segreteria

Contattaci

06/6791669
segreteria.acse@gmail.com

pec: acsemigranti@pec.it

SEGUICI

Cerca nel sito

“L’ACSE esiste per un servizio ai migranti, grazie a sempre nuovi soci e volontari”

Ti aspettiamo

Scrivici

7 + 15 =