ACSE

Associazione Comboniana

Servizio Emigranti e Profughi

Via Del Buon Consiglio, 19 

00184, Roma

Email: segreteria.acse@gmail.com

tel: 06/6791669

Un gesto di solidarietà
5X1000 ALL’ACSE:
C.F. 96309310587

IL SERVIZIO VIVERI DELL’ACSE

ULTIME NOTIZIE

SIAMO STATI INFORMATI CHE LA BANCA CREDIT ACRICOLE DI VIA CAVOUR CHIUDERA’ I SUOI SERVIZI PER CUI SIAMO COSTRETTI A CHIUDERE IL NOSTRO CONTO ACSE. A SUO TEMPO COMUNICHEREMO SE AVREMO UN’ALTRA BANCA. NEL FRATTEMPO USIAMO BANCA ETICA- IBAN: IT 46 Y05018 03200 0000 1694 4191

 1. I CORSI DI ITALIANO E DI INFORMATICA STANNO ORMAI PER CONCLUDERSI

2. Le Iscrizioni per i prossimi corsi di italiano, inglese e informatica apriranno in settembre, a data da definire

3. Le iscrizioni per l’ambulatorio odontoiatrico, viste le sufficienti prenotazioni, sono CHIUSE e le nuove inizieranno da settembre

4. Il servizio viveri termina il 28 luglio e riapre l’8 settembre a S. Martino ai Monti.

5. La sede Acse chiude il 29 luglio e riapre il 1 settembre

Grazie della collaborazione

Buoni spesa, moduli per richiesta presso edicole convenzionate

Per supportare i cittadini nella richiesta del buono spesa per l’acquisto dei generi alimentari di prima necessità, Roma Capitale ha stretto un accordo con circa 100 edicole sul territorio capitolino in cui sarà possibile ritirare e consegnare i moduli per ottenere i ticket.

 

Chi non è in possesso di strumenti tecnologici o capacità informatiche può quindi rivolgersi alle edicole convenzionate di zona.

Qui nel X Municipio hanno aderito le edicole seguenti:

VIA DELLE CANARIE 15                       h. 5.30/13.30 – 15.30/19
VIA CARLO DEL GRECO                      h. 6.30/13.00 -15.00/18.30
VIALE VASCO DE GAMA 49                  h. 06.00/13.00
VIA DEGLI ALDROBRANDINI 3D            h.5.30/13.00 – 16.00/18.30
Per maggiori dettagli questo il link di riferimento:
Sperando non vi debbano servire, ma nel caso conosceste qualche famiglia bisognosa,
potrete dare loro le indicazioni necessarie.

VACCINAZIONI

Ricordiamo che per i migranti, anche senza tessera sanitaria, è possibile vaccinarsi gratuitamente presso i seguenti centri vaccinali.
  • HUB VACCINALE SANT’EGIDIO
Prenotazioni su www.gentedipace.it o di persona, Piazza Santa Maria in Trastevere, 23 – Tel: 06.4292929, Ogni giovedì dalle 15:00 alle 19:00, Ogni domenica dalle 10:00 alle 12:00
OPPURE
Prenotazione appuntamento presso:
Mensa di via Dandolo, 10 (ZONA TRASTEVERE). Mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 16.30 alle ore 19.00
  • AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI- ADDOLORATA
 Andare di persona in via Merulana, 143. Dal lunedì al giovedì dalle ore 14.00 alle 20.00 (ultimo accesso alle 19.00). Dal venerdì alla domenica dalle ore 08.00 alle ore 14.00 (ultimo accesso alle ore 13.00)

RELAZIONE DEL PRESIDENTE

ALL‘ASSEMBLEA DEI SOCI

DELL’ 8 MAGGIO 2022

Benvenute e benvenuti a questa annuale assemblea dei soci, la prima ad essere realizzata con il nuovo statuto Acse ODV, secondo la normativa del TERZO Settore.
Lo Statuto era stato approvato all’unanimità dall’ assemblea del 9 maggio dello scorso anno. Presentato all’ Agenzia delle Entrate in luglio 2021 ha avuto l’approvazione definitiva il 25 febbraio 2022. Il testo dello statuto si trova nel nostro Sito acsemigranti. La nota più rilevante, oltre alla elezione dei membri del Consiglio Direttivo, riguarda la quota associativa: Essa resta ancora di 25,00 €, ma se un socio non la paga entro un anno, cessa di essere socio.
Lettere a soci, volontari e amici Acse
Nel 2021, per tenere i contatti con i soci, i volontari e gli amici Asce, ho scritto 6 lettere, abbastanza corpose, dando tutte le informazioni sulla situazione dell’associazione e sulle sue prospettive. Naturalmente le lettere le scrivevo dopo l’incontro con i Responsabili dei servizi e normalmente dopo l’incontro del CD (Nel 2021 abbiamo avuto 5 Consigli direttivi, più l’assemblea), per dare una informazione il più possibile aggiornata. Diverse persone hanno espresso il loro gradimento per questa iniziativa. Alcune volte queste lettere sono state riprese come articoli da Vatican News, da Avvenire e dalla Newsletter internazionale dei Missionari Comboniani.
Dalla pandemia alla guerra.
Nell’ ultima mia lettera del 15 marzo così scrivevo: “Quando il virus COVID sembrava in ritirata e si pensava a ricostruire in modo migliore le nostre relazioni, accade un uragano impensabile e irresponsabile: non parlano più i virologi, ma cantano le armi in Ucraina. Tacciano le armi, ha gridato il Papa. La guerra è una pazzia. In nome di Dio, vi chiedo di fermare questo massacro. Molte le iniziative contro la guerra e per la pace. Si spera ancora che sanzioni, mediazioni diplomatiche, manifestazioni in tutto il mondo e preghiere possano portare alla cessazione della guerra e a ricostruire il paese nella pace. È questo il nostro augurio”. Purtroppo la guerra continua. E la pace sembra sempre più lontana. Sono preoccupanti le conseguenze negative per chi ha dato o ricevuto le sanzioni e per chi è in guerra, ma anche per i paesi più poveri, in particolare per quelli africani, per il Medio Oriente e per altri luoghi del mondo che sono già al limite della carestia e che ora rischiano di piombarci. Secondo la Fao l'indice dei prezzi alimentari, che tiene conto delle variazioni mensili sui beni di prima necessità, è aumentato del 12,6% rispetto a febbraio, che già era il livello più alto mai raggiunto dall’inizio del 1990. Nella pratica significa che il Programma alimentare mondiale (WFP) è stato costretto a ridurre le razioni di cibo che invia alle popolazioni più povere in Africa, in Yemen e in Siria. La guerra in Ucraina ha fatto aumentare del 17,1% il loro prezzo, in particolare grano, avena orzo, mais e olio di semi di girasole. Per l’Occidente questo significa un aumento di qualche centinaia di euro nel carrello della spesa, ma per milioni di persone il singolo chicco di grano rappresenta buona parte del fabbisogno quotidiano e del costo che sostiene per portare in tavola calorie.
Iniziative
Come Acse abbiamo aderito a diversi appelli di pace e di soccorso. S. Egidio ci ha ringraziato per l’adesione agli appelli per il cessate il fuoco, per Kiev città aperta e per i corridoi umanitari. Grazie ai nostri amici del Servizio alimentare abbiamo consegnato alla Chiesa di S. Sofia in Roma per spedire in Ucraina 90 kg tra pasta, pannolini, piumini, sacchi a pelo, salviette baby, biscotti, medicinali… So per certo che nostri soci e volontari hanno trovato occasioni per sottoscrivere appelli per la pace e dare contributi. Per i rifugiati ucraini abbiamo aperto 2 corsi di lingua italiana: uno in on-line e uno in presenza. Inoltre abbiamo avuto l’autorizzazione del Banco alimentare di dare viveri agli ucraini che li richiedessero. Basta si presentino il giovedì pomeriggio alla sede di distribuzione a Piazza S. Martino ai Monti. Siamo in contatto con Mons. Ben, incaricato dei Migranti e con Centro Astalli, S. Egidio e Caritas per eventuali iniziative comuni. I profughi ucraini che hanno raggiunto l’Italia, al 30 aprile, erano 102.654, dei quali 97.826 alla frontiera e 4.828 controllate dal compartimento Polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia. 53.132 sono donne, 12.958 uomini e 36.564 minori. Le città di destinazione dichiarate all'ingresso in Italia sono Milano, Roma, Napoli e Bologna.
Osservazioni
Due osservazioni di una certa rilevanza durante il lungo periodo della pandemia e l’attuale della guerra meritano di essere evidenziate: La prima è che i nostri servizi, grazie al coraggio e al senso di solidarietà di soci e volontari non si sono mai interrotti e la seconda che c’è stato una sempre maggiore collaborazione tra le persone dei diversi servizi. Due cose degne di encomio. E che meritano un grande grazie a Soci e Volontari. I fondi necessari per la manutenzione della sede e per i progetti. Lasciando al nostro amabile ed attento tesoriere l’esposizione della situazione amministrativa con il bilancio consuntivo 2021 e preventivo 2022, mi preme sottolineare la necessità di reperire fondi per la manutenzione della sede. È opportuno che come consiglio direttivo, commissione finanziaria e soci si faccia una riflessione al riguardo con delle proposte risolutive. Qui vorrei ringraziare quanti tra soci e volontari stanno di fatto dando un contributo, spesso mensilmente, con elargizioni liberali. Lasciando ai responsabili dei servizi di fare una sintetica relazione dei loro settori, evidenzio i contributi che siamo riusciti ad ottenere per alcuni settori.
1. Borse di studio: Contribuiscono la Migrantes nazionale e i Comboniani. Purtroppo dalle 53 borse di studio del 2021 siamo passati alle 38 del 2022. Speriamo riuscire ad avere ancora per il 2023 il contributo, almeno per lo stesso numero. La proposta è di lanciare l’iniziativa “Adotta uno studente”. È gratificante il fatto che le borse di studio portano a rilevanti successi: ne sono prova gli ultimi ottimi risultati ottenuti dai beneficiati. Anche questo fatto può costituire uno stimolo all’iniziativa “Adotta uno studente”
2. Ambulatorio odontoiatrico. L’associazione dentisti Andi, qualche amico del dott. Teofili e il banco Farmaceutico hanno dato contributi in soldi o in materiale. Inoltre l’Elemosiniere del Papa ci ha dato 5mila € per protesi. Ho rinnovato anche per il 2022 la stessa richiesta.
3. Servizio Viveri. Sono certo che le suore Guanelliane garantiscono anche per il futuro il loro contributo in viveri per circa 10mila € l’anno. Come pure possiamo contare sull’ Elemosiniere del Papa per l’elargizione di viveri e materiale di igiene. Lo scorso anno abbiamo avuto un contributo premio in viveri di Roma BPA e dalla Coop Tirrena. Le iniziative “Un regalo natalizio e pasquale per neonati” è bene continuarle. Molto ben riuscita quella di Natale…un po' meno quella pasquale.
4. Manutenzione sede. Con il contributo della Direzione generale dei Comboniani abbiamo sistemato l’aula della Chiesa, lo schermo video, il proiettore e l’audio.
Acse Fondazione
Alla fine dell’assemblea dello scorso anno su proposta dei Missionari Comboniani e a seguito di una lettera della Cei che metteva in guardia di eventuali problemi della Riforma del TERZO Settore, soprattutto in ordine alla identità delle Associazioni, l’assemblea ha votato all’unanimità l’ipotesi di un possibile passaggio dell’Acse da Associazione a Fondazione. Tuttavia l’assemblea invitava il Presidente e i membri del Consiglio direttivo a riflettere e verificarne la fattibilità. Il Consiglio direttivo per questo scopo ha formato una commissione che si è riunita il 18 novembre 2021. La conclusione delle riflessioni della Commissione è stata quella di continuare ad essere Associazione.
Il Consiglio Direttivo del 27 febbraio 2022 ha esaminato il rapporto della Commissione e ne ha condiviso la conclusione e le motivazioni. Il testo della riflessione della commissione e la decisione del Consiglio direttivo sono state comunicate ai responsabili dei Missionari Comboniani e delle Missionarie Comboniane.
Un’ impegno per il futuro
Dobbiamo ringraziare tutti, iniziando dal Signore, da S. Daniele Comboni e da P. Renato Bresciani per arrivare a soci, volontari, amici, benefattori per quello che l ‘Acse continua a fare in servizi, formazione e animazione. Senza fermarsi, ma cercando di migliorare sempre la nostra azione. Con il prossimo anno scolastico dovremmo riuscire a meglio programmare e realizzare incontri informativi e formativi, coinvolgendo sempre più anche coloro che usufruiscano dei servizi Acse. In loro ci sono potenzialità enormi di idee e valori. Inoltre riprenderemo la festa dell’Acse a partire da settembre/ottobre. È una occasione di incontro, di informazione e formazione. Ho sempre sottomano le linee guida che avevamo formulato nelle celebrazioni del 50° anniversario della Fondazione dell’Associazione. Sono ancora valide.
Mi permetto ricordarne due:
1. Favorire una cultura di rispetto della vita e delle persone nei loro diritti e nella loro identità che porti a un maggiore senso di umanità nelle relazioni fino a una fraterna solidarietà nella giustizia. C'è esigenza di passare dalla multiculturalità alla interculturalità e da una accoglienza ordinata alla integrazione. Non è possibile passare sotto silenzio decreti, slogan, interventi contro il buon senso dell’umanità che ci portano ad atteggiamenti di puro razzismo.
2. Qualificare sempre più professionalmente i servizi attualmente resi e ricercandone dei nuovi secondo le nuove esigenze. Ben sapendo che al di là dei servizi offerti occorre maturare una attenzione e sensibilità rilevanti per le singole persone dei migranti, cercando di conoscerle nella loro identità e valori. La conoscenza è essenziale per chi cerca di accompagnarli sulla strada dell'inclusione sociale e dell'interazione culturale. Non sarebbero estranei quindi dei corsi di formazione anche per coloro che rendono i servizi.
p. Venanzio Milani

BENEDIZIONE APOSTOLICA

“Ho il piacere di accompagnare questa mia con una particolare Benedizione Apostolica, propiziatrice degli auspicati favori divini che di cuore imparte a Lei e alle persone che si prodigano nel servizio di carità e in particolare ai diretti destinatari.
Da parte mia formo voti di ogni bene e, assicurando un ricordo particolare nella preghiera, la saluto cordialmente”.

Card. Konrad Krajewski

(da una lettera del Cardinale a Padre Venanzio Milani)

Sei il visitatore n°

hit counter

5X1000

Abbiamo bisogno di un gesto di solidarietà.

Dona il tuo 5×1000 all’ACSE per rendere possibili tutti i suoi servizi per i migranti: corsi di italiano e inglese, informatica, taglio e cucito, ambulatorio odontoiatrico,  borse di studio per universitari, distribuzione viveri ect…

Può essere poco quello che si dona, ma per molti è l’essenziale. GRAZIE

Il nostro Codice fiscale  96309310587

 BANCA ETICA (filiale di Roma)  IBAN:   IT 46 Y05018 03200 0000 1694 4191

I Neolaureati  con Borse studio ACSE e Neodiplomati

JUELMA MUCOLE M.   

(ANGOLA)

Laureata in Facoltà di Sociologia – Scienze politiche

Università La Sapienza

  Titolo della tesi:

I cambiamenti dell’Africa del Novecento: dall’indipendenza ad oggi.

KONE A.

(COSTA D’AVORIO)

Laureato in Facoltà Scienze politiche e Relazioni internazionali

Università La Sapienza

       Titolo della tesi:

              Sviluppo economico e dipendenza estere: il caso della Costa d’Avorio.

CIOLA MUJINGA S.

(REPUBBLICA DEMOCRATICA del CONGO)

Laureata in Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale

Università Pontificia Salesiana  

Titolo della tesi:

L’évolution de la radiodiffusion de la FM à la Digital Radio: caractéristiques communicatives de la radio à l’ère numérique.

METUENGO A. C.

(CAMERUN)

Laureata in Facoltà di economia e Comunicazione sociale

Università La Sapienza 

   Titolo della tesi:

    La credibilità delle testate giornalistiche native nel sistema mediale ibrido.

ARIZA LUGO D. M.

(COLOMBIA)

Diplomata al corso di alta formazione per i mediatori per l’intercultura e la coesione sociale e integrazione in contesti di fragilità

Unida

(Università per stranieri Dante Alighieri)

URIELLE NGA N. T.

(CAMERUN)

Laureata in Facoltà di Ingegneria energetica

Università La Sapienza

  Titolo della tesi:

Studio e dimentionamento di una centrale fotovoltaica e pompaggio autonomo per il villaggio di Koudi.

ODANGA J.

(KENYA)

Laureato in Infermieristica

Università La Sapienza

       Titolo della tesi:

Effectivesess of nursing compliance with standard protocol for the prevention of hospital falls and reduction of injuries: a focus on high income countries.

La Caritas di Roma, in collaborazione con la Croce Rossa e la ASL Roma 1, promuove la campagna vaccinale per le persone senza dimora.

L’equipe medica della Croce Rossa sarà presente ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12 presso la Mensa “Giovanni Paolo II” a Colle Oppio (via delle Sette Sale, 30) e somministrato in fase iniziale 20 dosi di vaccino al giorno a persone che non sono iscritte al Servizio Sanitario Nazionale.

È possibile prenotare direttamente le vaccinazioni per le persone senza dimora alla pagina

http://www.caritasroma.it/vaccini/

Una FAMIGLIA NUMEROSA sotto la CROCE Il coraggio della FEDE vissuta

Una FAMIGLIA NUMEROSA sotto la CROCE Il coraggio della FEDE vissuta

La prima persona che incrociammo per strada nei primi giorni che giungemmo a Piastòw in Polonia fu Magda una insegnante di religione nella vicina scuola elementare. Ci avvicinò con tanta simpatia, che ci aprì il cuore. Era con lei la sua figlia Monica, che stava...

Ucraina: profughi in Italia, solo il 7% nelle strutture

Ucraina: profughi in Italia, solo il 7% nelle strutture

Roma – Nel nostro Paese l’aiuto di familiari e amici in Italia rappresentano ancora la prima forma di accoglienza dei rifugiati in fuga dal conflitto in Ucraina. Nel frattempo, il flusso di arrivi verso le nazioni europee, Italia compresa, inizia a calare. A...

Resta informato

FIDES

LE MONDE

  • Onu: 100 milioni gli sfollati nel mondo
    by Raffaele Iaria on 24 Maggio 2022 at 14:57

    24 Maggio 2022 – Roma – Con la guerra in Ucraina, il numero totale di sfollati nel mondo ha raggiunto per la prima volta quota la spaventosa cifra di 100 milioni di persone. Lo hanno reso noto le Nazioni Unite. La cifra «allarmante», ha aggiunto Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, The post Onu: 100 milioni gli sfollati nel mondo appeared first on Migrantes Online.

  • Migrantes: gli auguri al neo presidente della Cei, il card. Zuppi
    by Raffaele Iaria on 24 Maggio 2022 at 12:02

    24 Maggio 2022 – Roma – La Fondazione Migrantes con il suo Presidente S.E. Mons. Gian Carlo Perego e il direttore generale don Gianni De Robertis esprime gioia per la nomina, da parte di Papa Francesco, di S. Em. il Card. Matteo Maria Zuppi , Arcivescovo di Bologna, a Presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Nell’assicurare The post Migrantes: gli auguri al neo presidente della Cei, il card. Zuppi appeared first on Migrantes Online.

  • Card. Zuppi: “comunione e missione sono le parole che sento nel cuore”
    by Raffaele Iaria on 24 Maggio 2022 at 11:55

    24 Maggio 2022 – Fiumicino – “Ringrazio il Signore per la fiducia e ringrazio anche voi per la fiducia”. Queste le prime parole rivolte ai vescovi italiani riuniti in assemblea dal card. Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, dopo la nomina a presidente della Cei da parte di Papa Francesco. “Sono rimasto colpito dalle parole The post Card. Zuppi: “comunione e missione sono le parole che sento nel cuore” appeared first on Migrantes Online.

  • CEI: Matteo Maria Zuppi è il nuovo Presidente
    by Raffaele Iaria on 24 Maggio 2022 at 11:45

    24 Maggio 2022 –   Roma – Papa Francesco ha nominato il card. Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana. A dare l’annuncio ai Vescovi è stato il Card. Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, che ha dato lettura della comunicazione del Papa e. Nella mattinata di martedì 24 maggio, The post CEI: Matteo Maria Zuppi è il nuovo Presidente appeared first on Migrantes Online.

  • Genova: parte progetto di Helpcode per i profughi
    by Raffaele Iaria on 24 Maggio 2022 at 10:43

    24 Maggio 2022 – Roma – Sostenere bambine e bambini, ragazze e ragazzi ucraini rifugiati, nel loro inserimento sociale e scolastico; supportare le loro famiglie nel percorso di integrazione sul territorio di Genova; ma anche, parallelamente, sensibilizzare e accompagnare la comunità locale nell’accoglienza dei nuclei familiari provenienti dall’Ucraina. Sono gli obiettivi del progetto “Pace – The post Genova: parte progetto di Helpcode per i profughi appeared first on Migrantes Online.

  • GMCS: saper ascoltare la vita degli altri: di qui passa un nuovo annuncio
    by Raffaele Iaria on 24 Maggio 2022 at 9:11

    24 Maggio 2022 – Roma – Ascoltate, è l’invito del Papa, ascoltate in profondità. Aprite le orecchie prima di aprire la bocca; farete un’esperienza capace di catturarvi a tal punto che l’ascolto vi sazierà, e scoprirete di non avere più molto di davvero importante da dire. L’ascolto è al centro del Messaggio per la Giornata The post GMCS: saper ascoltare la vita degli altri: di qui passa un nuovo annuncio appeared first on Migrantes Online.

Foto Gallery
Giubileo 2019
Attività ACSE
Premio Roma Bpa (Clicca per info)

Lo Screening dell’ACSE

Visita alla città

Festa dei Popoli 2019

Mons. Augusto Paolo Lojudice, vescovo di Siena, è stato fatto cardinale da Papa Francesco. Lo ricordiamo con simpatia e gli facciamo tante felicitazioni per il suo nuovo servizio accanto, come ha detto, ad ultimi e poveri. Ha partecipato ad uno dei nostri incontri nelle celebrazioni del 50° anniversario dell’ACSE nella Chiesa di S. Ignazio a Roma. I relatori,  oltre al vescovo, erano P. Milani Venanzio, P. Alex Zanotelli e l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano. Il tema dell’incontro: ACCOGLIENZA CHE RIGENERA.

Ottima la partecipazione della gente.

RINGRAZIAMENTI

 

All’Associazione “Roma Bpa” e al suo presidente dott. Paolo Masini, che da cinque anni organizza il premio “Roma Best Practices Award”, che ha donato viveri per la distribuzione settimanale a circa 500 migranti.

 

Al dottor Fabio Brai della UNICOOP TIRRENO, per i buoni acquisto che ci ha donato.

 

Alla Fondazione ANDI per le donazioni di materiale medico per per il nostro ambulatorio odontoiatrico.

 

Alla Migrantes della CEI (Mons. Giovanni De Robertis) e alla Migrantes Diocesana di Roma (Mons. Pierpaolo Felicolo) per il contributo dato per borse di studio per studenti universitari.

 

Al Cardinal Konrad Krajewski, elemosiniere di Papa Francesco, per i contributi dati per l’ambulatorio dentistico, per il settore alimentare e per i singoli migranti e profughi bisognosi.

Alla Società TELEPERFORMANCE ITALIA e al suo Direttore Risorse Umane Dott. Bilancioni Gianluca per la sensibilità concretamente dimostrata in favore dei più bisognosi, accolti dall’ACSE.

Alla Società LOGISTICA FUTURA e al suo Amministratore Petrucci Claudio per il trasporto gratuito, costantemente garantito, degli alimenti distribuiti ai bisognosi dal Servizio Alimentare dell’ACSE.

Al BANCO FARMACEUTICO e le DONAZIONI AZIENDALI per i contributi in materiale medicinale donati.

Progetti

Abbiamo progetti che cercano di rispondere alle molteplici necessità dei migranti che arrivano nel nostro paese:

di tipo culturale, ricreativo, lavorativo. Anche tu puoi collaborare.

“Vorrei che ci fossero più persone ad offrire le loro mani per servire e i loro cuori per amare.

Non importa quanto si dà, ma quanto amore si mette nel dare.” 

Servizio alimentare

Progetto 1

La richiesta di viveri per singoli e famiglie è aumentata. Chiediamo contributi a persone solidali.

Quest’anno abbiamo aiutato 52 studenti universitari migranti con borse di studio di 900,00 euro annuali. Se aiutati, possiamo continuare a dare le borse di studio.

Ogni settimana riusciamo a curare dai 25 ai 30 migranti nell’ambulatorio. La prestazione è gratuita, ma occorrono materiali quali otturatori, disinfettanti, ect. che verranno acquistati. Ci affidiamo alla generosità dei benefattori.

“Urge un cambio di atteggiamento, per superare l’indifferenza e anteporre ai timori un generoso atteggiamento di accoglienza verso coloro che bussano alle nostre porte”

Video Gallery

Il nostro Staff

P. Venanzio Milani

Presidente

Sr. Maria Rosa Venturelli

Vicepresidente

Gianfranco Caporossi

Segretario

P. Lino Spezia

Coordinatore

Maurizio Pieri

Tesoriere

Sr. Lucia Cacelli

Consigliera

Natali Vorobyova

Consigliera

Indirizzo

Via del Buon Consiglio, 19
00184       Roma

Informativa Privacy

Orari

Lunedì: 9.00-13.00/15.00-18.00
Martedì: 9.00-13.00/15.00-18.00
Mercoledì: 9.00-13.00/15.00-18.00
Giovedì: 9.00-13.00/15.00-18.00
Venerdì: 9.00-13.00/15.00-18.00
Sabato: Chiuso
Domenica: Chiuso

Claudio Panzironi

Resp. Segreteria

Contattaci

06/6791669
segreteria.acse@gmail.com

pec: acsemigranti@pec.it

SEGUICI

Cerca nel sito

“L’ACSE esiste per un servizio ai migranti, grazie a sempre nuovi soci e volontari”

Ti aspettiamo

Scrivici

5 + 6 =